Non per consolarsi con le disgrazie degli altri, ma ...

Thu 9 Jul 2009, 18.04 Stampa

Dal Sole 24 ore un commento all'ultimo Bollettino della BCE:
C'è una spada di Damocle sui bilanci pubblici dell'eurozona: le passività potenziali legate agli interventi a sostegno del settore bancario potrebbero avere, nel 2009, un impatto massimo previsto pari a circa il 20% del Pil dell'area. È il calcolo che fa la Bce nel Bollettino mensile di luglio.

La Bce indica, tra i big dell'eurozona, passività potenziali in Germania pari al 6,3% del Pil e un impatto massimo previsto che sale al 18,7%. Nessun impatto, invece, degli interventi a sostegno delle banche in Italia, dove, di fatto, non sono stati effettuati salvataggi.
Adesso per˛ facciamo il possibile per evitare o contenere al minimo interventi futuri.

Luca

Commenti precedenti:


excelsus (09/07/2009 20.08) n/a

In Italia, purtroppo, l'onda della crisi sul sistema bancario potrebbe abbattersi con la svalutazione degli impieghi deteriorati in portafoglio. Il sistema bancario italiano è stato, grazie a Dio, poco coinvolto dagli effetti della crisi perchè scarsamente esposto sui cosiddetti "titoli tossici". Ora è l'andamento dell'economia reale che potrebbe riservarci brutte sorprese. Ovviamente contiamo nell'abilità dei nostri banchieri e nell'afflievolirsi dell'attuale stagione recessiva per evitare che questo accada. Non credo infatti che siano sufficienti i Tremonti Bond o un ulteriore intervento pubblico a tamponare i potenziali e disastrosi effetti dell'eventualità sopra menzionata.

Dite la vostra:

Name *:
E-mail:
Comment *:

<HTML is not allowed>
Formatting: Basic formatting can be included like so:
[b]bold[/b] and [i]italic[/i]
Linking: Links cannot be included