IndeducibilitÓ degli interessi oltre il 30% dell'EBITDA: una iattura per le piccole imprese?

Fri 24 Apr 2009, 08.28 Stampa

Dalla prima del Sole 24 ore di oggi, cito dall'articolo "La stretta fiscale sul credito fa male alla piccola impresa".
Piccole e medie imprese in difficoltÓ. SocietÓ quotate in salvo. Queste le indicazioni che emergono sugli effetti dell’applicazione della stretta sulla deducibilitÓ degli interessi passivi con cui le imprese fanno i conti per la prima volta in queste settimane e che avrebbe dovuto contribuire a "compensare" il taglio dell’aliquota Ires al 27,5 per cento.
Da un’indagine condotta sui maggiori gruppi quotati emerge che questi soggetti, grazie al minor livello di indebitamento e alle opportunitÓ offerte dal consolidato, non subiranno aumenti di prelievo. Gestire le nuove regole sarÓ sicuramente pi¨ difficile per le piccole e medie imprese che potrebbero soffrire dell’effetto combinato che deriva dalla diminuzione dei risultati operativi e dall’aumento del ricorso all’indebitamento in tempo di crisi. Le piccole e medie imprese potrebbero avere, per˛, un sollievo dall’attenuazione degli studi di settore

Sull'argomento i miei colleghi di Parma, coordinati da Giulio Tagliavini, hanno appen pubblicato un libro Il costo e la sostenibilitÓ del debito, distribuito dalla libreria web lulu.com. E' stato realizzato nel progetto smefin.

Luca

Commenti precedenti:


No documents found

Dite la vostra:

Name *:
E-mail:
Comment *:

<HTML is not allowed>
Formatting: Basic formatting can be included like so:
[b]bold[/b] and [i]italic[/i]
Linking: Links cannot be included