Dalla convention "Basilea 2 alla prova dei fatti" anticipazioni sul restyling del quadro di vigilanza

Wed 23 Apr 2008, 22.55 Stampa

Ieri sera sono rientrato da Roma, dove ho partecipato alla prima delle due giornate di "Basilea 2 alla prova dei fatti", l'evento annunciato qui.
Come lo scorso anno, ho seguito con interesse la mattinata di apertura, introdotta da Giuseppe Zadra. Giovanni Carosio (Banca d'Italia) e Giuseppe Siani (Commissione Europea) hanno tratteggiato gli aggiustamenti del quadro di vigilanza prudenziale prospettati dal Comitato di Basilea e dalla Commissione. Naturalmente queste correzioni nascono dalla crisi dei subprime, e mirano a colpire le esposizioni dove hanno covato i peggiori focolai di instabilitÓ prima del crollo: le cartolarizzazioni di cartolarizzazioni (CDO di ABS) e le linee di credito a favore dei veicoli fuori bilancio (i famigerati SIV). Sono inoltre in discussione nuove regole sui grandi rischi (che andranno a ricomprendere anche le esposizioni interbancarie, con eccezioni per le piccole banche), sugli strumenti innovativi e ibridi di capitale, e sul rischio di evento del trading book.
Tra fine aprile e giugno dovrebbe svolgersi la consultazione sulle nuove misure. Trovate qui il recentissimo comunicato in materia del Comitato di Basilea.
.
Luca

Commenti precedenti:


No documents found

Dite la vostra:

Name *:
E-mail:
Comment *:

<HTML is not allowed>
Formatting: Basic formatting can be included like so:
[b]bold[/b] and [i]italic[/i]
Linking: Links cannot be included