Risposta della Banca d'Italia sul trattamento delle garanzie personali nell'IRB avanzato

Sat 15 Dec 2007, 05.50 Stampa

Nell'ambito del metodo IRB avanzato, le banche possono scegliere di riconoscere gli effetti delle garanzie personali e, pi¨ in generale, degli strumenti di protezione del credito di tipo personale rettificando i parametri di rischio della posizione garantita, a condizione che siano rispettati i requisiti minimi previsti per le garanzie della specie. Nello specifico, le banche possono sostituire la PD del debitore principale con quella del garante (c.d. approccio di sostituzione) ovvero modificare la LGD dell'esposizione creditizia coperta. Sul sito della Banca d'Italia questa comunicazione precisa che le banche autorizzate al metodo IRB avanzato devono sempre attribuire la PD al garante, anche quando scontano gli effetti della garanzia aggiustando la LGD dell'esposizione garantita. Cito un passaggio:
In proposito, assumono rilievo le seguenti disposizioni:
1) ai garanti riconosciuti si applicano le stesse regole previste per i debitori principali in materia di assegnazione del rating ovvero, nel caso di crediti al dettaglio, in materia di assegnazione delle esposizioni a classi o pool e di stima della PD;
2) il valore delle attivitÓ ponderate per il rischio di credito determinato dopo aver considerato gli effetti di attenuazione delle garanzie personali non deve essere mai inferiore all'importo che si sarebbe avuto nel caso di un'analoga esposizione detenuta direttamente nei confronti del fornitore di protezione.
Luca

Commenti precedenti:


No documents found

Dite la vostra:

Name *:
E-mail:
Comment *:

<HTML is not allowed>
Formatting: Basic formatting can be included like so:
[b]bold[/b] and [i]italic[/i]
Linking: Links cannot be included