Seminario ABI Formazione sul credit risk transfer

Wed 5 Dec 2007, 16.35 Stampa

Torno ora da Milano dove sono intervenuto ad un Seminario di ABI formazione sul credit risk transfer, coordinato da Umberto Cherubini. Si tratta di un'iniziativa trasversale, che coinvolge le aree Market e Credit del Piano formativo risk management. Il mio intervento ha aperto i lavori. Ho cercato di mantenermi sul qualitativo, dato che Umberto aveva giustamente preparato (con Walter Vecchiato di Veneto Banca e Nicoletta Baldini di Monte Paschi) un ricco menu di contenuti tecnici e quantitativi. Dopo di me ha parlato il dott. Cercone di Banca d'Italia con una relazione molto chiara ed esauriente sul trattamento di garanzie e cartolarizzazione in Basilea 2.
Il seminario cade nel pieno della crisi dei mercati del credit risk transfer. Stamattina mi sentivo come uno che apre un seminario sul marx-leninismo tre mesi dopo la caduta del muro di Berlino. In realtÓ i partecipanti non parevano turbati dalle turbolenze in atto, e avevano ragione. Pu˛ anzi essere il momento opportuno per approfondire temi e tecniche che nel nostro paese (per nostra fortuna) non erano e non sono popolarissimi, ma che Ŕ utile aggiungere alla cassetta degli attrezzi in vista di tempi migliori.

Luca

Commenti precedenti:


sapio (05/12/2007 19.46) n/a

Si può avere il materiale ?

Grazie.

PS : muro che cade non torna sù ! (per fortuna)

Luca (05/12/2007 21.45)

Il materiale è riservato a che ha partecipato ad almeno un corso del piano formativo. E' acccessible dal sito linkato nel blog.

sapio (06/12/2007 15.20) n/a

Vorrei sapere il parere della comunità circa questa affermazione sull'opportunità di cartolarizzare esposizioni in bonis:

"una cartolarizzazione in bonis è profittevole allorchè il Raroc che ci si attende riverrà dalla liquidità ottenuta (al netto dei costi di cartolarizzazione) [cosidetto Raroc entrante] è superiore al Raroc che si otteneva dal portafoglio cartolarizzato [Raroc uscente]"

Naturalmente nei casi di cartolarizzazioni non performing ci possono essere altre ragioni qui non approfondite.

Dite la vostra:

Name *:
E-mail:
Comment *:

<HTML is not allowed>
Formatting: Basic formatting can be included like so:
[b]bold[/b] and [i]italic[/i]
Linking: Links cannot be included