In arrivo il documento di consultazione confidi 107.

Fri 9 Feb 2007, 10.03 Stampa

Il dott. Barbieri, di Fidicoop Sardegna, confidi unitario della cooperazione sarda, ha postato su un blog di dicembre questa notizia:
In ocasione del convegno che a Cagliari mercoledý 7 febbraio ha presentato il nuovo confidi unitario della cooperazione regionale, Fidicoop Sardegna, il dr. Luigi Donato della Vigilanza di Bankitalia ha diffuso in anteprima il contenuto del documento di consultazione sui confidi 107, che dovrebbe essere a questo punto pubblicato sul sito dell'Istituto.
Confermato il volume minimo di attivitÓ (75 mln di euro).
Grazie di avercelo fatto sapere. A questo servono i blog: a mettere in rete senza indugio le conoscenze e le informazioni, il passaparola del villaggio digitale.
Appena il documento sarÓ pubblico, ne potremo discutere su queste pagine.

Luca

Commenti precedenti:


Bartolo Mililli (09/02/2007 10.44)

Gent.mo Prof, cominciamo a parlare di "valore minimo di attività" finanziaria per un confidi. E' stato chiarito? Mi pare che si possa fare riferimento ai rischi in essere per un Confidi ad una certa data (esempio al 31 dicembre 2006)e non ai finanziamenti erogati. Molto semplicemente, se ConfeserFidi ha fatto erogare dal 1998 circa 250 mln di finanziamenti e ci sono stati rientri per 100 milioni significa che in essere ci sono ancora 150 mln di euro di finanziamenti ancora da incassare. Se il rischio è il 50% allora abbiamo 75 milioni di attività finanziari per cui dobbiamo iscriverci al 107. E' cosi?

Luca (09/02/2007 14.57) n/a

Sì, sono quasi sicuro che il valore dei crediti garantiti è misurato come consistenza a fine periodo, e pesando i crediti per la percentuale garantita.

andrea bianchi (09/02/2007 19.14)

75 milioni dovrebbe essere letto come volume di attività finanziaria ad una certa data.

in teoria composto da:

- attivo patrimoniale meno immobilizzi;

- volume delle garanzie in essere;

complimenti per il blog.

saluti

Luca (09/02/2007 19.38) n/a

Grazie. Sì, al portafoglio crediti garantiti vanno aggiunte le attività non immobilizzate (che sono per lo più attività finanziarie fruttifere).

Antonio Giordano (12/02/2007 14.37)

Intervengo (sperando di fare cosa gradita) per segnalare una interessante pubblicazione dell'IRPET (Istituto di ricerca economica della Toscana) dal titolo "Il sistema del credito in Toscana" in cui è possibile trovare un aggiornamento del sistema delle garanzie in Toscana. Il lavoro è disponibile sul sito www.irpet.it.

Grazie per l'accoglienza

Luca (12/02/2007 21.30) n/a

Grazie della segnalazione

Dite la vostra:

Name *:
E-mail:
Comment *:

<HTML is not allowed>
Formatting: Basic formatting can be included like so:
[b]bold[/b] and [i]italic[/i]
Linking: Links cannot be included